come viene montato il latte

Macchiatone: Come si Prepara e Cos’è

Caffè macchiato? Non proprio.

Non è neppure un latte macchiato né un caffelatte, perché è presente la crema di latte. In molti lo definiscono “più di un caffè macchiato, meno di un cappuccino”. Insomma, per capire cosa è e come fare il macchiatone, è necessario scoprire qual è la combinazione giusta tra la quantità di latte e quella di caffè presenti nella bevanda.

Cos’è il macchiatone

Fra le bevande a base di latte il macchiatone è indubbiamente una delle meno note.

Non si tratta che di una via di mezzo fra un classico espresso macchiato e un cappuccino. Potremmo quasi definirlo infatti come un cappuccino corto, o un caffe macchiato lungo.

La tazza utilizzata è solitamente quella del cappuccino, in quanto deve essere abbastanza grande da contenere il tutto.. Vediamo ora i dettagli per la sua preparazione.

Come preparare macchiatone: la ricetta

Il macchiatone si prepara aggiungendo alla tazzina di caffè espresso, una specifica quantità di crema di latte. Per servirlo, come già detto, occorre una tazza simile a quella utilizzata per il cappuccino. Poi serve una macchina per fare l’espresso e infine una lattiera, per montare il latte.

La ricetta del macchiatone è molto semplice:

Ingredienti

  • 7 grammi di caffè in polvere
  • 25 ml di latte fresco intero—ne serviranno di più però per montarlo correttamente

Strumenti

  • Macchina caffè o Moka
  • Macchina caffè con montalatte (vanno bene anche un montalatte separato o una french press)

Procedimento

Per fare il macchiatone in maniera perfetta, anche a casa, è sufficiente seguire pochi passaggi, molto facili da realizzare:

Come viene montato il latte
  1. Per prima cosa preparate il caffè espresso con la vostra macchina caffè e versatelo direttamente all’interno di una tazza da cappuccino
  2. Il secondo passaggio da fare, è quello di montare il latte. Come presentato nella lista degli strumenti necessari, avete diverse opzioni per fare ciò. Se utilizzate la lancia della macchina da caffè, procedete come segue.
  3. Posizionate la lattiera sotto la lancia, sfiorando la superficie del latte col beccuccio
  4. Azionate il vaporizzatore al massimo e iniziate a montare il latte per formare la schiuma
  5. Se avete un termometro sulla lattiera, quando il vaporizzatore raggiunge i 55°C, è il momento di spegnerlo. In alternativa provate a toccare il fondo della lattiera: se riuscite a tenere la mano solo per 2-3 circa perché troppo caldo, la temperatura è giusta—attenti a non scottarvi
  6. Versate la crema così formata nella tazza, avendo cura di adagiarla con delicatezza sul caffè, in modo da mantenere i due strati ben separati
  7. La crema di latte versata non deve superare la metà della tazza. Chi gradisce può zuccherare il macchiatone o decorarne la superficie grazie alla tecnica della Latte Art.

Macchiatone vs Cappuccino

Come è facile notare, il procedimento per preparare il macchiatone è lo stesso previsto per il cappuccino. Ciò che varia è la quantità di latte da utilizzare, che corrisponde a circa un quinto di quella normalmente presente in un cappuccino tradizionale (con 125 ml di latte).

Proprio per questa sua analogia con il cappuccino, ma in versione “mini”, il macchiatone nasce in realtà con il nome di “cappuccetto”, nella Venezia degli anni ‘80 e ‘90.

Quante calorie ha un macchiatone?

Va da sé che la minor quantità di latte presente nel macchiatone consente di abbattere in modo evidente le calorie in questa bevanda. Un macchiatone infatti ha 20/25 calorie mentre un cappuccino tradizionale può arrivare anche a 120.

Bere un macchiatone al bar quindi consente di assaporare tutto il piacere e il gusto del cappuccino ma in versione più leggera, senza preoccuparsi della linea.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.