macchina caffè in polvere o cialde

Macchina del Caffè: Meglio in Polvere o Cialde?

La scelta della macchina del caffè è una delle decisioni che influiscono maggiormente sulla routine di una famiglia; chi d’altronde non desidera iniziare la propria giornata con un buon caffè o prendersi una gustosa pausa con l’aroma di un amato espresso?

Uno dei dubbi che sorge spesso in chi vuole acquistare una macchina del caffè è sempre lo stesso: meglio il caffè in polvere o quello in cialde? Vedremo come è possibile dare una risposta a questa giusta domanda, prendendo in considerazione le particolarità di ognuna di queste tipologie. 

La macchina da caffè in polvere

Da molti è considerato meno pratico e veloce da preparare ma il caffè in polvere ha dei notevoli lati positivi.

Per prima cosa è importante sottolineare che ci sono due alternative per procurarsi il caffè in polvere: comprarlo in grani e macinarlo prima della preparazione, oppure acquistare quello già macinato. La prima opzione è quella che permette di ottenere un caffè più fresco e di conseguenza un aroma sempre gustoso e profumato. La seconda è invece la più semplice e veloce.

Per contro va però detto anche le macchine a caffè in polvere devono essere pulite più spesso e richiedono qualche secondo in più per la preparazione. Inoltre con questa macchina è importante anche prendere dimestichezza nel tempo, in modo da sviluppare la necessaria manualità.

È infatti indispensabile comprendere quale sia il miglior dosaggio possibile e la giusta procedura per pressare il caffè nel portafiltro, in modo da ottenere un ottimo risultato. Il caffè in polvere, così come quello da macinare in grani, deve infatti essere dosato a mano ma permette di avere un costo per singolo caffè decisamente contenuto (in media compreso tra 3 e 6 centesimi).  Il risultato in termini di qualità e aroma del caffè dipende da una serie di fattori:

  • tipologia di caffè scelto;
  • utilizzo di caffè in grani o macinato;
  • praticità dell’utilizzatore;
  • uso combinato di arabica e robusta;
  • buon dosaggio di caffè macinato;
  • scelta di una buona acqua.

Quest’ultimo aspetto è importante anche per il caffè in cialde che ha però poi delle caratteristiche differenti e più basilari.

La macchina da caffè a cialde

Le cialde sono la scelta ottimale per chi ricerca la massima semplicità, un dosaggio ottimizzato e privo di spreco di caffè, una maggiore pulizia e l’economicità della macchina. Da un lato permetto all’utilizzatore di “sperimentare” meno nella ricerca di aromi particolari, dall’altro negli ultimi anni sono aumentate sicuramente moltissimo le varietà di cialde e capsule per caffè, realizzate anche da torrefazioni artigianali.

Scegliere una macchina caffè a cialde è un processo piuttosto immediato, e queste spesso comportano un costo iniziale generalmente molto contenuto. Il prezzo di ogni singolo caffè però con le cialde sale ed è generalmente compreso tra un minimo di 9 ed un massimo di 35 centesimi per ogni espresso. In termini ecologici è importante segnalare che queste macchine producono uno scarto maggiore rispetto al solo caffè in polvere. Le cialde di solito sono compostabili, mentre le capsule sono in plastica e quindi dovrebbero essere svuotate per poter essere riciclate nella plastica.

In generale per usare una macchina del caffè a cialde servono pochissimi secondi e non è necessario possedere nessuna particolare abilità manuale. Con questi modelli è infatti richiesto soltanto di inserire la cialda, o la capsula, premere un tasto e svuotare periodicamente il contenitore delle capsule utilizzate.

Quale scegliere: meglio un macchina caffè in polvere o cialde?

La risposta a questa domanda dipende dalle proprie circostanze e dai gusti personali.

Per chi ama particolarmente sperimentare degli aromi nuovi, ad esempio cercando il giusto mix nelle proporzioni tra arabica e robusta, il caffè in polvere è un’ottima alternativa, soprattutto se abbinato all’utilizzo di un macinacaffè. Sicuramente il caffè contenuto nelle capsule non è mai fresco come quello in polvere, soprattutto se confrontato con i chicchi appena macinati, con un macinacaffè o con una macchina da caffè automatica.

Nel caffè in cialde ovviamente la possibilità di sperimentare è minore e legata soltanto alla scelta dei vari produttori e alla tipologia di caffè. In termini economici va detto che le macchine per il caffè in cialde sono solitamente più economiche di quelle per il caffè in polvere, soprattutto se dotate di macinacaffè integrato. Come abbiamo visto hanno però un costo di gestione più alto nel tempo, costando di più ogni singolo espresso realizzato. Le cialde, così come le capsule, sono sicuramente l’ideale per ambienti in cui è necessario preparare un espresso in modo semplice e immediato, come ad esempio in ufficio.

In conclusione quindi è meglio una macchina caffè in polvere o a cialde? La risposta dipende dalle vostre esigenze e abitudini. Se amate il caffè e vi piace l’idea di degustare aromi freschi, prendendovi un po’ di tempo per la loro preparazione, allora il caffè in polvere (meglio se macinato da voi) è la scelta ideale per voi. Se invece andate sempre di fretta o non volete dedicare troppo tempo alla preparazione del caffè, preferendo il prodotto più semplice in assoluto da utilizzare, allora cialde e capsule sono ottime per voi.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.