espresso preparato con aeropress

Aeropress: come funziona e come si prepara il caffè

Gli amanti del buon caffè non sono mai “sazi” e cercano sempre nuovi gusti da sperimentare. Ebbene oggi tra gli Specialty Coffee (in particolare per quanto riguarda la tipologia “lungo”) illustriamo quello preparato con l’Aeropress, una tecnica che prevede la preparazione del caffè per infusione.

Vediamo nello specifico di cosa di tratta e come prepararlo.

Cos’è e come funziona l’Aeropress

aeropress

Acquista su Amazon

L’Aeropress è uno strumento innovativo che permette di estrarre il caffè per infusione, grazie all’incontro tra caffè di media granulometria e acqua bollente.

Il caffè filtrato, che si ottiene seguendo questa tecnica, si prepara agevolmente anche fuori casa, purché appunto ci sia a disposizione dell’acqua bollente.

Perché è interessante scoprire il funzionamento di questa tecnica di preparazione del caffè e imparare a farlo da sé

Innanzitutto, e semplicemente, perché è buono. E poi perché ha una minore concentrazione di caffeina rispetto al caffè espresso tradizionale. Infine è personalizzabile: variando la temperatura dell’acqua o i tempi di infusione, si ottengono bevande diverse tra loro, tra cui scegliere quella più in linea con il proprio gusto personale.

Come funziona dunque l’Aeropress? La tecnica ricorda molto quella del French Press però è più professionale. La macchina per la preparazione del caffè con tecnica Aeropress ha un costo molto abbordabile e si può imparare a utilizzare senza troppe difficoltà.

Ad esempio, la caffettiera Aeropress Go permette di degustare dell’ottimo caffè lungo (tipo americano) in poche semplici mosse. La macchina ricorda la struttura della moka tradizionale (ma è realizzata in materiale plastico) ed è composta da:

  • Una base 
  • Un filtro centrale (che può essere di carta oppure riutilizzabile in metallo) 
  • Un bricco da posizionare nella parte superiore con pistone

Il vantaggio dell’Aeropress rispetto alla moka tradizionale riguarda innanzitutto la possibilità di poter ottenere un caffè lungo “in maniera naturale” senza quindi dover “allungare” con acqua calda quello della moka. 

Rispetto al caffè lungo preparato con il liofilizzato inoltre, è ben evidente che il caffè preparato con l’Aeropress è molto più salutare. Infatti la bevanda non si ottiene facendo sciogliere in acqua il caffè liofilizzato (ovvero solubile, trattato e spesso addizionato con altre sostanze). Ciò che serve per la sua preparazione è solo acqua e puro caffè, preferibilmente in grani da passare nel macinino al momento.

Un buon caffè, preparato a regola d’arte con l’Aeropress, ha un profumo buono e intenso, soprattutto se macinato fresco. Inoltre, il suo livello di acidità rimane equilibrato e non risulta amaro.

La caffettiera posta direttamente sul fuoco rischia di aumentare le probabilità di ottenere delle note amare di bruciato. Questo non può accadere a un caffè preparato in infusione e il risultato è una bevanda gradevole, con retrogusto dolce in modo naturale. 

Resta al palato il sapore piacevole delle note di cioccolato, frutta secca o agrumi e davvero non è necessario aggiungere null’altro.

Il caffè preparato con l’Aeropress riscuote molto successo. Un vero e proprio trend che ha favorito l’apertura di locali specializzati e addirittura l’organizzazione di un campionato nazionale. Ma resta il fatto che questo caffè piace semplicemente perché è buono e molto naturale.

Preparazione del caffè

Ogni caffè ha una storia a sé e prepararlo diventa una vera e propria arte da tramandare. Per quanto riguarda la tecnica dell’Aeropress il procedimento è molto semplice: come spesso accade però il risultato finale è legato alla scelta delle migliori miscele e della temperatura dell’acqua che più corrisponde alle proprie preferenze.

come si prepara il caffè con l'aeropress

In generale, la ricetta per un buon caffè da preparare con l’Aeropress prevede:

  • 16 grammi di caffè di media granulometria (meglio se in grani da macinare al momento)
  • 230 ml di acqua bollente a 85 gradi (si può utilizzare ad esempio un bollitore graduato)

Come procedere?

  • Versare il caffè in polvere e i primi 50 ml di acqua, così da avere una prima pre-infusione per circa 10 secondi
  • Aggiungere i restanti 180 ml di acqua e attendere questa volta circa 20 secondi

Il tocco da veri professionisti prevede di versare l’acqua con movimento circolare, per poi girare con un cucchiaino in modo da creare un piccolo vortice. A questo punto, si inserisce il pistone e si pressa. L’acqua allora scivola attraverso il filtro dell’Aeropress e il caffè è pronto e fumante per essere degustato.

immagini di proprietà di Aeropress.com

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *