macchina da caffè

Miglior Macchina da Caffè: Come Scegliere Quella Giusta

Quando si tratta di acquistare una macchina da caffè per la propria casa – o anche l’ufficio – la scelta sul mercato è talmente vasta che è facile essere confusi.
Automatica, manuale, a cialde o anche a capsule: in questo articolo vediamo quali sono i modelli migliori per ognuna di queste categorie e quali sono le differenze tra di esse.

Per prima cosa sfatiamo un mito: non esiste una macchina da caffè migliore in assoluto ma ogni persona può individuare quella più adatta ai gusti personali e alle proprie abitudini.

Senza perdere troppo tempo ecco quindi una lista delle migliori macchine da caffè divise per categoria.

Miglior macchina da caffè

Fate click sull’icona per muovervi alla relativa pagina

Differenze tra le varie tipologie

Come abbiamo già visto qui sopra le tipologie di macchina da caffè sono diverse, ognuna delle quali si distingue a seconda di come il caffè viene utilizzato e preparato.

Vediamo brevemente per cosa si distinguono e cosa può aiutarci nell’orientarci nella scelta di una tipologia di macchina da caffè espresso per casa nostra.

Macchine da caffè a capsule

Sono tra quelle più diffuse e di facile utilizzo. Basta inserire la capsula all’interno dell’apposita fessura, premere un bottone ed il caffè è pronto.

La loro enorme diffusione è dovuta alla semplicità di utilizzo ed al costo iniziale ridotto: bisogna però tenere a mente come il prezzo delle singole capsule sia molto più elevato rispetto alle cialde, al caffè in polvere e a quello in chicchi.
Questo significa che sul lungo termine questa tipologia tende ad avere costi decisamente più elevati.

Ci sono poi altre due questioni da considerare: la membrana della capsula attraverso il quale passa il caffè rilascia sostanze e metalli non buoni per la salute durante il processo di estrazione. Inoltre si tratta anche di plastica che come sappiamo inquina pesantemente l’ambiente. Le capsule infine non sono riciclabili e devono essere smaltite nei rifiuti indifferenziati.

Macchine da caffè a cialde

Funzionano come le precedenti, ma al posto delle capsule utilizzano delle cialde, in genere di tipologia ESE, le più comuni.

La macchina a cialde presenta costi un po’ più elevati in termini di acquisto, ma le cialde hanno poi un prezzo che può anche arrivare alla metà di quello delle capsule, ammortizzando la spesa nel tempo.

Occorre tenere in considerazione che le cialde, essendo rivestite di carta e quindi non sigillate ermeticamente, hanno una durata minore nel tempo rispetto alle capsule. Devono quindi essere utilizzate nel giro di pochi mesi dall’acquisto, in modo che non perdano il loro aroma naturale.

Le più diffuse sono la tipologia ESE: assicuratevi che la macchina caffè che scegliere sia compatibile in quanto sono quelle più reperibili e spesso anche le più economiche.

Queste macchine spesso accettano anche caffè il polvere con l’apposito portafiltro fornito.

Macchine da caffè manuali

Sono quelle più professionali e che si utilizzano con del caffè macinato come al bar. Con queste macchine non è facile ottenere un buon caffè all’inizio, ma una volta che si impara sono quelle migliori e in grado di dare più soddisfazione con un espresso di ottima qualità

Il costo di queste macchine può variare ampiamente in base alle caratteristiche che presentano e alle marche dei produttori, per arrivare anche a migliaia di euro per i modelli di punta.

Per avere la miglior resa possibile con le macchine manuali bisogna utilizzare del caffè di qualità, e proprio per questo motivo funzionano benissimo con del caffè in grani. Questo porta però la necessità di dotarsi di un apposito macinacaffè.

Macchine da caffè Automatiche

Come dice la parola stessa, basta premere un pulsate per far macinare il caffè in automatico, pressarlo e far partire l’erogazione. Sono molto indicate per gli uffici o comunque dove si vuole un’alta qualità, ottenuta con un metodo più veloce di quelle manuali. 

Con i modelli più di punta è anche possibile ottenere bevande come il cappuccino, il tè e gli infusi. Il loro costo è elevato per via delle loro molteplici funzioni, e sono perfette per gli utilizzi frequenti, come quelli che possono avvenire in un piccolo ufficio o in un negozio.

Spesso sono dotate di un macinacaffè incorporato che permette di macinare i chicci subito prima della preparazione, ottenendo così un prodotto freschissimo.

Come scegliere la macchina da caffè?

È normale essere un po’ disorientati prima dell’acquisto e domandarsi quale macchina da caffè comprare. Vediamo allora alcune caratteristiche tecniche che possono aiutarci a scegliere la miglior macchina da caffè per la nostre circostanze.

Si tratta di una lista piuttosto esaustiva, prendetevi il vostro tempo per leggerla.

Budget ed utilizzatori

Chiaramente la prima cosa a cui pensare prima di acquistare una macchina da caffè, è il budget che abbiamo a disposizione.

In base a questo potremmo infatti scegliere un modello piuttosto che un altro, e potrebbe essere necessario fare dei compromessi e rinunciare ad alcune funzioni in favore di altre, specialmente se non vogliamo spendere cifre troppo alte.

Anche il numero e la frequenza degli utilizzatori può essere un fattore decisivo per la scelta: pensate ad esempio all’utilizzo in ufficio. Una macchina da caffè manuale richiede tempo per preparare un espresso, rallentando tutti, una macchina automatica o a capsule invece velocizzerebbe la preparazione.

Per l’uso domestico qualsiasi tipologia può andare, con macchine a cialde e capsule come preferenza principale. Ma se siete appassionati e amate degustare l’espresso, una macchina da caffè manuale potrebbe decisamente essere la scelta giusta.

Bevande

Beviamo solo caffè espresso? O preferiamo il cappuccino? Volete una macchina che prepari anche infusi e tisane?

In base alla vostra risposta ci saranno della macchine da caffè più o meno adatte alle vostre esigenze.

Quelle a capsule ad esempio raramente sono dotate di un getto di vapore per preparare il cappuccino, di conseguenza non fanno per voi se questa è la bevanda che preferite.
In realtà la soluzione consiste nel fare uso di un montalatte, che va però acquistato a parte.

Pressione

La pressione – espressa in bar – e la forza con cui l’acqua viene spinta attraverso il filtro, riuscendo così ad estrarre tutti gli aromi ed i composti che siamo abituati ad avere nel nostro caffè.

In linea generale una pressione maggiore corrisponde ad un’estrazione migliore e di conseguenza un caffè più cremoso e ricco di aromi.
Per un risultato ottimale è consigliabile che la propria macchina da caffè riesca a raggiungere un valore compreso tra i 12 ed i 15 bar.

Tuttavia non è raro trovare macchine professionali che possono tranquillamente raggiungere pressioni che oscillano fino a 20 bar.

Beccuccio del vapore

Come abbiamo visto prima la ricerca della presenza o meno di questo accessorio – che serve a montare il latte – dipende principalmente da cosa siamo abituati a bere.

Se non volete rinunciare al beccuccio del vapore, è bene orientarsi su una macchina di fascia media: quelle piccole ed economiche non erogano infatti il vapore ad un pressione tale da montare il latte decentemente.

Questo significa che la schiuma ottenuta sarà piena di bolle d’aria: e a noi questo non piace!

Funzioni

Le funzioni più comuni che possiamo trovare su una macchina da caffè sono le seguenti:

  • Riscaldamento veloce: la macchina da caffè diventa calda a sufficienza per l’utilizzo in pochi minuti dall’accensione;
  • Spegnimento automatico e/o Standy-by: riduce i consumi tagliando l’energia elettrica quando l’elettrodomestico non è in uso;
  • Erogazione automatica: fa sì che la macchina interrompa automaticamente la preparazione della bevanda una volta ottenuta la quantità giusta;

Le macchine da caffè automatiche essendo tali hanno tantissime funzioni aggiuntive, come quelle per la preparazione di diverse bevande o addirittura quella di autopulizia.

Ovviamente tutto varia da modello a modello, e bisogna leggere la scheda del prodotto per approfondire.

Accessori

Ogni macchina da caffè può essere fornita nella confezione con una serie di accessori che permettono di migliorarne l’utilizzo ed espandere le sue funzionalità.

Quello più comunque – ma non sulla tipologia a capsule – è sicuramente la presenza di un filtro singolo ed uno doppio. Questi sono intercambiabili sul porta caffè in modo da poter erogare uno o due espressi a seconda del caso.

Tra gli altri accessori possiamo trovare il misurino per il caffè, un pennellino per la pulizia, ed eventuali liquidi per eseguire la decalcificazione periodica.

Design

Il design ovviamente non pregiudica la qualità del caffè erogato, ma può essere un fattore che contribuisce alla scelta della miglior macchina da caffè per le nostre esigenze.

Basti infatti pensare a fattori come lo spazio che abbiamo a disposizione in relazione all’elettrodomestico scelto e allo stile della nostra cucina. Alcune macchine si adattano meglio con cucine tradizionali, mentre altre risaltano in ambienti moderni di ultima generazione. D’altronde anche l’occhio vuole la sua parte!

Manutenzione della macchina da caffè

Sul sito esiste un articolo approfondito su come pulire la macchina da caffè, per cui qui ci limiteremo a darvi delle informazioni basilari che potrete poi approfondire.

La manutenzione della macchina da caffè è importantissima, ed una sua negligenza può portare a malfunzionamenti o addirittura ad una completa rottura.
Questo perché con il passare del tempo all’interno delle tubature si formano dei residui di calcare ed altri minerali.

Questi oltre a ridurre il flusso dell’acqua fino a bloccarlo completamente possono staccarsi e finire all’interno delle parti meccaniche rompendole.
Tendono in oltre al alterare severamente il sapore del caffè estratto.

Seguite questi semplici e brevi passi per assicurarvi di mantenere il vostro elettrodomestico sempre al top:

  1. Dopo ogni utilizzo sciacquate con dell’acqua le parti utilizzate, come ad esempio i porta filtri.
  2. Svuotate regolarmente il vassoio porta gocce, che rischia altrimenti di diventare un covo di germi. Consigliamo di sciacquarlo giornalmente.
  3. Una volta a settimana togliete tutte le parti amovibili come porta filtri, vassoio porta gocce e serbatoio dell’acqua. Metteteli a mollo con acqua e sapone per un quarto d’ora prima di risciacquarli accuratamente.
  4. Periodicamente eseguite un ciclo di decalcificazione. Possibilmente utilizzate un prodotto apposito, che potete sostituire occasionalmente con acqua ed aceto se non lo avete a disposizione – 1 parte di aceto e 2 di acqua.
    La frequenza di questa operazione dipende dall’uso che fate della vostra macchina da caffè, e potrebbe essere necessario farlo da una volta al mese fino anche ad una volta a settimana.

Con questi accorgimenti la vostra macchina caffè durerà per anni.

Conclusione

Come sempre speriamo con questo articolo di avervi aiutato a scegliere la miglior macchina da caffè in base alle vostre necessità. Consultante anche gli articoli relativi ad ogni singola tipologia di macchina da caffè, in modo da farvi un’idea più completa prima di procedere con la scelta. In ogni articolo troverete le recensioni dei migliori modelli di macchine da caffè, in modo da poter scegliere serenamente il modello che fa per voi.

Se avete dubbi o domande sentitevi liberi di lasciare un commento qui sotto, e saremo più che felici di rispondervi.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *