macchina caffè americano

Miglior macchina caffè americano: guida completa alla scelta

Il caffè americano si sta lentamente diffondendo in Italia: al contrario dell’espresso a cui siamo abituati è ottimo da bere lentamente per scaldarsi, o anche per fare colazione.

Abbiamo messo insieme questa guida per aiutarvi a scegliere quindi una macchina per caffè americano in base a necessità e budget, come ad esempio la quantità di caffè erogato per volta o le varie funzioni extra disponibili come quella di programmazione.

Vediamo quindi quali sono le migliori per poi analizzare tutte le caratteristiche e le funzioni che dobbiamo andare a valutare prima dell’acquisto.


Macchine per caffè americano migliore

In questa tabella riepilogativa trovate i modelli scelti prima di vederli nel dettaglio.

Klarstein Aromatica X

macchina caffè americano professionale klarstein

Per noi questa prodotta dalla Klarstein è la macchina per caffè americano migliore.

Si tratta di un marchio tedesco per ora poco conosciuto in Italia, che si sta però facendo strada nel mondo degli accessori per la casa in modo eccellente, come dimostrato da questa macchina da caffè.

La prima caratteristica da sottolineare in questo modello è sicuramente la presenza di un macinacaffè integrato che garantisce un caffè dal perfetto aroma e dal gusto fragrante. Questo permette di contenere fino a 180g di caffè in grani che può essere lavorato in 3 differenti gradi di macinazione: più fine per un sapore più deciso ed intenso, e più grossolano per un caffè più leggero.

Oltre ciò una funzione chiamata Aroma+ permette di raddoppiare il tempo di infusione aumentando ancora di più l’intensità.
Ovviamente è anche possibile usare caffè macinato precedentemente senza alcun problema.

Come ci si aspetterebbe da un modello del genere, è presente una funzione timer che permette di settare questa macchina per caffè americano in modo da farci trovare il nostro drink pronto quando vogliamo, con un programmazione che arriva fino a 24 ore.
Tutte le opzioni sono selezionabili tramite un display LCD integrato molto intuitivo da utilizzare.
La capienza massima è di 12 tazze, ma le le opzioni disponibili sono anche 2,4,6,8 o 10.

filtri macchina caffè
Gli accessori ed i filtri inclusi

A livello di filtri – discorso che approfondire in fondo all’articolo – è possibile utilizzare sia quelli di carta usa e getta, che quello lavabile e dorato fornito nella confezione.
E’ anche presente un filtro dell’acqua ai carboni attivi che assolve due funzioni:

  • Fa sì che il gusto del caffè venga inalterato dai minerali eccessivi che spesso si trovano nell’acqua di casa
  • Prolunga la vita della macchina riducendo il calcare

Molto bello anche il design in acciaio ed utile la funzione per mantenere il caffè caldo fino a 40 minuti successivi alla preparazione.

Che dire, se siete appassionati di caffè americano e non volete compromessi in termini di gusto, questo è decisamente il prodotto che fa per voi.
Tenete però a mente che il suo costo è un pò più elevato rispetto agli altri prodotti di questa categoria.

Acquista su Amazon

Macchina caffè americano ElectroLux

Se parliamo di caffè americano, questa macchina della Electrolux è decisamente un modello eccellente.
Ha infatti una potenza eccezionale e svariate funzioni che permettono di ottenere un caffè su misura per le proprie esigenze.

A livello di design è molto classica, andandoci a ricordare quasi quei frigoriferi in stile anni ’60 che vengono prodotti dalla Smeg. La disponibilità di due colori, panna o rosso, aiuta a far si che possa adattarsi ad ogni ambiente.

Parlando di potenza, come accennato prima, questa macchina del caffè ne ha da vendere: il motore ha infatti 1080 watt, permettendo così di estrarre il caffè molto velocemente.
Anche la capienza è ottima con un serbatoio da 1,375 litri, che corrispondono a circa 10 tazze grandi o 15 piccole, come indicato anche sulla caraffa e sul serbatoio stesso, insieme alla quantità di caffè necessaria all’estrazione.

A livello di filtri per il caffè possono essere utilizzati sia quelli usa e getta di carta che quelli permanenti, ed il cestello portafiltro può essere facilmente sfilato per essere pulito.
La macchina è anche predisposta per l’utilizzo di un filtro per l’acqua, ma deve essere acquistato a parte.

Un fattore che la differenzia dalle altre opzioni disponibili in commercio è la varietà di funzioni di cui è dotata, tra cui possiamo trovare:

  • Programmazione: potete settare questa macchina da caffè americano per prepare il caffè ad un ora specificata fino a 24 ore in anticipo. Basta riempire il serbatoio con l’acqua, aggiungere il caffè ed impostare il timer dedicato.
  • Funziona Aroma, che permette di scegliere l’intensità del caffè, con ben 3 diverse opzioni.
  • Spegnimento automatico, che aiuta a risparmiare energia dopo 40 minuti di inutilizzo.
  • Funzione antigoccia
  • Funzione riscalda caffè che permette di riscaldare quello preparato in precedenza

Come è facile intuire anche per questa macchina il costo è più elevato rispetto a modelli base, ma giustificato dall’ottima qualità di questo elettrodomestico.

Acquista su Amazon

Russell Hobbs Legacy

La Russel Hobbs fu una delle prime marche a mettere in commercio macchine da caffè, conferendogli così un vantaggio rispetto ai suoi concorrenti: l’esperienza. Il modello Legacy è uno di quelli più diffusi e venduti, grazie all’eccellente rapporto tra qualità e prezzo.

Una delle caratteristiche più interessanti è chiamata Shower Head Technology: in pratica l’acqua viene erogata sul caffè come fa una doccia, facendo così in modo che tutto il caffè venga immerso uniformemente contribuendo ad un sapore più rotondo. Buona anche la capienza che si attesta a 1.25 litri: abbastanza per circa 10 tazze di caffè, ma il minimo impostabile è di 1.

Una luce rossa ad anello posta sulla base oltre ad essere esteticamente accattivante segnala quando la macchina è in funzione, e come per la Electrolux può essere programmata grazie al timer impostabile fino a 24 ore in anticipo. La piastra sulla quale la caraffa poggia inoltre, può essere accesa per mantenere il caffè caldo.
Il portafiltro è facilmente rimovibile per la pulizia, ed accetta sia filtri di carta che di tipologia permanente. Purtroppo non è presente un filtro per l’acqua.

Tra le altre funzioni degne di nota evidenziamo quella per la pulizia automatica ed il sistema antigoccia che blocca l’erogazione del caffè quando la brocca viene estratta.

Acquista su Amazon

Moulinex Principio

Anche se non al pari della altre in termini di potenza, questa macchina per caffè americano economica Moulinex Principio fa il suo lavoro a dovere, con circa 600W di potenza. I tempi di erogazione del caffè sono buoni, e la capacità è di 0.6 litri: abbastanza per circa 5 caffè in tazza grande. Purtroppo il serbatoio in questo caso non è estraibile, e pulirlo non è un compito facile.

A livello di filtro questa macchina da caffè americano è utilizzabile con quelli usa e getta di carta ma non quelli permanenti. Il cestello porta filtro inoltre non può essere smontato, ma il modo in cui è posizionato sullo sportello apribile permette un facile accesso per la pulizia. Non è presente un filtro per l’acqua.

Parlando di funzioni, come avrete oramai intuito, si tratta di un modello base: non troviamo quindi quella consueta per programmazione o per il mantenimento del caffè caldo.
Tuttavia è presente uno spegnimento automatico che si attiva dopo 30 minuti di inattività ed il sistema antigoccia.

Anche a livello di design la macchina ha linee piacevoli che facilmente si adattano ad ogni cucina, ed è molto semplice da utilizzare. Ottima se bevete questa tipologia di caffè sporadicamente o vi state avvicinando per la prima volta a questo tipo di macchine e non volete fare un acquisto ingente.

Acquista su Amazon

Ariete 1342

macchina per caffè americano ariete

Questa macchina per caffè americano Ariete è un modello interessante dal design retro e piacevole, come questo marchio ci ha abituati negli ultimi tempi con tutti i suoi prodotti. I colori disponibili sono 3, tra cui azzurro, verde e beige.

La capacità di questo modello è di un massimo di 12 tazze ed un minimo di 4, impostazione che può essere selezionata tramite i bottoni frontali e confermata sul display.
Il serbatoio dell’acqua è estraibile e nascosto all’interno del pannello superiore, dove risiede anche il filtro per il caffè riutilizzabile che può essere facilmente estratto.

Fra le altre funzioni è presente anche il timer che può essere impostato fino a 24 ore di anticipo, la funzione anti-goccia e quella per la selezione dell’aroma per regolare l’intensità del proprio caffè.
Molto interessante è anche la funzione di autopulizia che aiuta a prolungare la vita dell’elettrodomestico e garantisce una qualità costante del caffè preparato.

La piastra sulla quale poggia la brocca in vetro temperato è in grado di mantenere il caffè caldo fino a 30 minuti.
Purtroppo non dispone di un sistema di filtraggio dell’acqua, cosa che magari ci saremmo aspettati visto il costo di questa macchina per caffè americano.

Acquista su Amazon

Macchina per caffè americano: come funziona

Il principio dietro al funzionamento di questi accessori da cucina è piuttosto semplice ma alquanto diverso dalle macchine che utilizziamo noi di solito per ottenere l’espresso.

In pratica si mette il caffè in un filtro sul quale viene poi versata dell’acqua bollente: questo permette di estrarre dai chicchi macinati gli aromi e far gocciolare lentamente il caffè all’interno di una brocca o di una tazza.
A differenza dell’espresso che viene estratto ad alta pressione ed è più concentrato, il caffè americano ha un sapore meno forte ed aromi differenti che vanno a tendere verso l’acidulo man mano che si fredda.

In realtà il termine corretto per la bevanda ottenuta con questa tipologia di apparecchio è quello che nei paesi anglosassoni chiamano “Filtered Coffee”, ovvero caffè filtrato. Al contrario per loro un americano non è altro un espresso a cui viene poi aggiunta dell’acqua bollente.

Come scegliere una macchina caffè americano

Potenza

La potenza di una macchina per caffè americano è determinante del suo funzionamento, influendo infatti su diversi fronti.
Prima di tutto un motore dotato di una potenza maggiore è più efficiente nell’estrarre il caffè e comporta anche tempi di erogazione minori. Questo è molto utile se si acquista una macchina ad elevata capienza: in caso contrario ci vorrebbe molto tempo prima di avere un caffè per tutti !

Capienza

Quello della capienza è indubbiamente un parametro fondamentale nella scelta della macchina giusta. Questa tipologia di caffè infatti va bevuto in tazza grande, e non nella solita tazzina da espresso a cui siamo abituati.

Molto spesso per questa ragione i produttori indicano i quantitativi di acqua sul serbatoio in tazze piuttosto che millilitri. Questo può però essere ingannevole, in quanto non esiste una misura precisa per “una tazza”, che varia quindi da produttore a produttore.

Non è difficile ottenere una quantità di due tazze quando, secondo l’indicatore posto sulla macchinetta, si è messa acqua a sufficienza per 4. Proprio per questo motivo è sempre meglio verificare la reale capacità sia del serbatoio che della caraffa in litri. Con il passare del tempo poi imparerete a regolarvi sulla quantità che più si adatta alle vostre preferenze.

Un’altra cosa a cui fare attenzione durante la scelta è se il serbatoio è o non è estraibile. Questo non costituisce certo un elemento determinante nella qualità del caffè ottenuto, ma un serbatoio estraibile semplifica notevolmente le operazioni di pulizia.

Sistemi di filtraggio

Parlando di sistemi di filtraggio, in caso di macchine da caffè americano bisogna tenerne in considerazione due.

Filtro del caffè

Il filtro del caffè serve a contenere la polvere ed evitare che durante il processo di estrazione essa vada a finire nella bevanda finale. Può essere di due diverse tipologie:

  • Di carta: sono usa e getta ad hanno una forma conica
  • Permanete: vanno risciacquati e possono essere utilizzare fino a che durano
Filtri di carta

Molte macchine per caffè americano accettano entrambe le tipologie di filtro, mentre alcune solo una a: guardate bene prima di fare una scelta. Può inoltre capitare che il filtro permanente deve essere acquistato a parte.

E’ anche importante sottolineare che la qualità del filtro del caffè è di fondamentale influenza nel processo di estrazione. Esso deve infatti far si che il caffè gocci al giusto ritmo: troppo veloce ed otterremmo un prodotto acquoso e dal gusto poco intenso, troppo e potrebbe essere eccessivamente forte. Cercate quindi di non risparmiare quando li acquistate.

Filtro dell’acqua

Esiste poi il filtro dell’acqua che è in genere presente solamente sui modelli più costosi e performanti. Esso serve a rimuovere impurità come calcare ed altri minerali che potrebbero alterare il sapore del caffè.

Hanno un durata limitata e devono essere acquistati a parte anch’essi: valutate bene in quanto questo comporta dei costi aggiuntivi che variano in base alla quantità di caffè consumato.

Se l’acqua del vostro appartamento è particolarmente dura potrebbe tuttavia essere un accessorio indispensabile – o in alternativa basta usare dell’acqua in bottiglia.

Funzioni aggiuntive

Le funzioni aggiuntive variano da modello a modello, ma le più comuni sono le seguenti:

  • Spegnimento automatico: taglia l’energia alla macchina dopo alcuni minuti (generalmente 30 o 40) di inutilizzo. E’ garanzia di una maggiore di sicurezza, aiutando anche a tagliare i consumi, e di conseguenza, i costi in bolletta
  • Sistema Antigoccia: blocca l’erogazione del caffè nel momento in cui viene rimossa la caraffa, evitando quindi che il caffè cada sulla piastra riscaldata. In alternativa può anche essere attivato alla pressione di un tasto per sospendere momentaneamente l’erogazione
  • Timer: utile per programmare la macchina da caffè americano fino a 24 in anticipo. In questo modo potrete avere il piacere di un caffè caldo e pronto al momento giusto, come ad esempio appena alzati. E’ indubbiamente una delle funzioni più comuni che si possono trovare su una macchina caffè americano.
  • Piastra riscaldata: serve a mantenere il caffè caldo per periodi di tempo prolungati
  • Funzione intensità: permette di regolare l’intensità e l’aroma del caffè ottenuto aggiustando i tempi d’infusione. Generalmente è presente solamente sulle macchine più costose
  • Pulizia automatica: serve a decalcificare il serbatoio e le varie condutture interne in modo da prolungare la vita della macchina e migliorare il sapore del caffè ottenuto
  • Funzione mescola: grazie a delle piccole palette poste sulla base della caraffa il caffè viene mischiato in modo automatico in modo da uniformarne l’intensità. Non è molto comune se non sugli apparati più professionali

Design e praticità di utilizzo

La praticità di utilizzo potrebbe essere un fattore decisivo durante l’acquisto di una macchina per caffè americano. Alcuni modelli vengono infatti avviati con la semplice pressione di un tasto, mentre altri richiedono più configurazioni, specialmente se si tratta di modelli ricchi in termini di funzioni.

Il design non influisce certo sulla qualità del caffè (ma influisce sulla praticità), ma le macchinette di alta gamma hanno in genere linee più piacevoli e meteriali di qualità. Si tratta in fondo di una preferenza personale.

Altri accessori

Tra gli altri accessori che possono essere presenti su una macchina per caffè americano troviamo caraffe premium in vetro anziché in plastica, o addirittura dei macina caffè incorporati su alcuni modelli di alta fascia per far si che il caffè utilizzato sia sempre fresco.

Tipologia di caffè ed acqua utilizzati

Per quanto riguarda varietà di caffè da utilizzare, potete affidarvi alle vostre preferenze personali.
Generalmente le miscele composte interamente da arabica si prestano bene a questa tipologia di bevanda, dato il loro sapore meno amaro ed il contenuto di caffeina ridotto rispetto alla robusta.
Quest’ultima varietà viene infatti spesso aggiunta solamente per ottenere la famosa crema e rende più forte il nostro espresso.

In termini di macinatura quando si utilizza una macchina per caffè americano è in genere più saggio orientarsi su miscele medie o grossolane ed evitare quelle più fini attraverso cui l’acqua, erogata senza pressione, farebbe fatica a passare.

Alcuni filtri per l’acqua

L’acqua, dopo il caffè in sè, è l’unico altro ingredienti di questa bevanda, ed è spesso sorprendente come spesso non ci si rende conto che influisce pesantemente sia sul sapore che sulla durata della macchina.

Potete utilizzare anche quella del rubinetto, ma se è particolarmente dura e trattata creerà depositi di calcare nella macchinetta andando a pregiudicare il sapore de caffè, che saprà di chimico, e ponendo il rischio che le tubature interne si blocchino.
In questo caso le soluzioni sono molteplici, come utilizzare l’acqua in bottiglia, dotarsi di una macchina da caffè americano con filtro dell’acqua, o eseguire cicli di decalcificazione regolarmente.

Manutenzione della macchina per caffè americano

Prima di terminare questo articolo vediamo alcuni consigli su come mantenere e pulire questo elettrodomestico.
Essendo infatti sempre caldo ed umido, esso è terreno fertile per muffa, calcare e batteri.

Ecco come pulire a dovere la vostra macchina:

  • Dopo ogni utilizzo sciacquate le varie parti removibili con dell’acqua
  • Una volta a settimana tirate fuori tutte le parti estraibili – come filtri, portafiltri, serbatoi e caraffa – e metteteli e mollo in acqua e sapone per una decina di minuti, prima di lavarli accuratamente.
  • Una volta al mese decalcificare la la macchinetta con un prodotto apposito, o utilizzando acqua ed aceto – 1 parte di aceto a 2 di acqua.

Extra: odore chimico

Una delle situazioni nella quali potreste trovarvi dopo aver acquistato una macchina da caffè americano è quella di trovare un odore chimico nel vostro caffè.

Questo è generalmente causato dalle parti che compongono la macchina, e l’odore tende a svanire dopo alcuni utilizzi. Una buona idea è comunque quella di gettare via il primo caffè che avrete ottenuto, che funzionerà un pò come un risciacquo per le parti interne.

Un’altra accortezza è quella di acquistare macchine con la dicitura “BPA free”, ovvero senza BPA. Quest’ultima è una sostanza che viene spesso aggiunta ai contenitori per alimenti, e che secondo recenti studi potrebbe non essere così salutare per il nostro organismo. Meglio starne alla larga !

Per concludere

Come sempre speriamo che questo articolo sia stato utile e vi aiuta a scegliere la macchina per caffè americano migliore per le vostre necessità.

Lasciate un commento se avete domande e saremo felici di rispondervi.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *