lavazza a modo mio jolie

[Recensione] Lavazza a modo mio Jolie: compatta e pratica

Nella nostra scelta alla macchina da caffè, Lavazza A modo mio Jolie è sicuramente un modello con cui abbiamo avuto modo di confrontarci.
Essa ha riscosso una popolarità estrema, grazie al connubio perfetto fra design, compattezza e qualità del caffè erogato.

Si tratta una macchina a cialde, un sistema divenuto popolare per la facilità e la rapidità di utilizzo che lo caratterizza.
In queste righe vi proponiamo la nostra recensione della Lavazza Jolie, analizzando i pro, i contro e a chi meglio di addice.

Vi ricordiamo inoltre che sul sito abbiamo una guida alla scelta della migliori macchine per caffè, che puoi aiutare a districarvi fra tutte le tipologie ed i migliori modelli per ognuna.

Partiamo con il design e la costruzione.

Design

Il design della Lavazza a modo mio Jolie è molto piacevole, con 4 sgargianti colori disponibili in fase di acquisto:

  • Rosso
  • Lime
  • Ghiaccio
  • Blu

Le plastiche ABS con cui è costituito il corpo sono molto resistente e curate nei dettagli dando una sensazione di solidità e durabilità.

macchina caffè lavazza jolie

Acquista su Amazon

Una caratteristica particolare di questa macchina da caffè che sicuramente attrae molti è però la sua compattezza. Essa è infatti larga circa 12 cm, alta 21cm e lunga 33cm incluso il sebatoio, che si trova nella parte posteriore ed ha una capienza di 0,6 litri.

Questo ci permette di piazzarla praticamente ovunque ci sia un piccolo spazio posto vicino ad una presa elettrica che serve ovviamente per alimentarla.

Nella parte superiore troviamo un tasto multifunzione che permette di accendere la macchina e far partire l’erogazione del caffè ed una leva per aprire lo slot nel quale inserire la capsula.

L’erogatore si trova invece nella parte frontale, e sotto di esso trova posto un piccolo vassoio raccoglitore che si occupa di contenere tutte le gocce prodotte dalla preparazione del caffè.
Questo componente può inoltre essere tolto per poter alloggiare una tazza alta nel caso in cui si voglia preparare un caffè lungo.

Versioni alternative

Prima di passare al funzionamento della Lavazza A modo mio Jolie ci teniamo a fare una precisazione sui vari modelli disponibili in commercio. Quella descritta in questa pagina è infatti la versione base, ma ne esistono altre due che includono delle funzioni aggiuntive.

Plus

Praticamente identica al modello standard se non per i colori disponibili e per la presenza di due bottoni invece che uno solo nella parte superiore. Uno serve per preparare un caffè lungo mentre l’altro un caffè corto.

Nel modello standard invece l’erogazione deve essere fermata oremendo di nuovo il pulsante una volta raggiunta la quantità richiesta.

Lavazza a modo mio Jolie&Milk

In questo caso la macchina è identica alla versione plus, ma al suo fianco trova spazio un montalatte che ci permette così di preparare bevande più complesse come un cappuccino o un caffè macchiato.

lavazza a modo mio jolie&milk

Il montalatte si integra molto bene con la macchina, e grazie al tasto multifunzione presente su di esso è possibile:

  • Montare il latte premendo una volta
  • Scaldare il latte premendo due volte rapidamente
  • Montare a freddo tenendo premuto per 3 secondi

Questo accessorio può anche essere comprato a parte in un secondo momento, ma non si avrà così accesso alla base sulla quale adagiarlo a fianco della Lavazza Jolie e dovrà essere quindi collegato ad una seconda presa elettrica.

Funzionamento e qualità del caffè

Come accennato nella parte iniziare di questa nostra recensione della Lavazza a modo mio Jolie, una caratteristica che ha contribuito a rendere questa macchina caffè molto popolare è sicuramente la semplicità d’uso.

Come funziona ? Per azionarla basta accenderla premendo il tasto multifunzione ed attendere 25 secondi circa perchè la caldaia arrivi a temperatura.
A questo punto possiamo sollevare e portare indietro la leva cromata posta nella parte superiore in modo aprire lo slot dove potremmo andare ad inserire la nostra capsula.

E’ importante notare che le macchine Lavazza utilizzano un particolare tipo di capsule che è differente da quello utilizzato da altri marchi: bisogna quindi fare attenzione ad acquistare la tipologia giusta.
Lavazza ne produce circa 15 di diverso tipo, ma è anche possibile prendere delle capsule compatibili da produttori diversi, come ad esempio Caffè Borbone o anche Vergnano per nominarne un paio.

Ora che abbiamo scelto ed inserito la capsula non ci resta che premere di nuovo il bottone sulla parte posteriore per avviare l’erogazione e premerlo di nuovo per fermarla una volta raggiunto il quantitativo da noi desiderato.

caffè espresso

La qualità del caffè erogato, purchè si utilizzino capsule di qualità, è ottima, con una buona e persistente crema.
Questo avviene grazie alla caldaia che con una pressione massima di 11 bar effettua un’ottima estrazione donando al caffè il giusto corpo.

A chi è adatta

Questo accessorio è sicuramente adatto all’utilizzo domestico, o all’interno di un piccolo ufficio.

La ridotta capacità del serbatoio infatti potrebbe rivelarsi un fastidioso inconveniente nel caso essa venga utilizzata da un ampio numero di persone diverse volte durante il corso della giornata.

Prima dell’utilizzo

Prima di utilizzare la vostra Jolie, leggete bene le istruzioni in quanto esse contengono delle operazioni preliminari sull’utilizzo di questo prodotto.

Ad esempio appena acquistata è necessario far passare un intero serbatoio d’acqua senza però inserire la capsula: questo serve a ripulire l’interno della macchina a seguito della sua fabbricazione ed è un passaggio che non dovrebbe essere saltato.

Per mantenere la Lavazza a modo mio jolie funzionale, è inoltre consigliato eseguire regolari cicli di decalcificazione. Questi servono a liberare le tubature interne da residui minerali come il calcare che a lungo andare possono rovinare la macchia.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *